null ANAGRAFE NAZIONALE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE
30 aprile 2020

ANAGRAFE NAZIONALE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE

ANAGRAFE NAZIONALE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE

Fiume Veneto ha aderito all’ANPR, banca dati e un sistema integrato, istituito presso il Ministero dell’Interno, che consente ai Comuni di svolgere i servizi anagrafici ma anche di consultare o estrarre dati, monitorare le attività, effettuare statistiche, diventando il riferimento unico per la Pubblica Amministrazione, le società partecipate e i gestori di servizi pubblici.

L’ANPR consentirà di superare le precedenti frammentazioni subentrando progressivamente alle circa 8.000 Anagrafi comunali e all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero e rende attuabili altre innovazioni collegate all'identità del cittadino e al suo rapporto con la PA: il Domicilio digitale, l'Anagrafe Nazionale degli Assistiti (ANA), il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) e il Censimento permanente.

Sarà inoltre possibile evitare duplicazioni di comunicazione con le Pubbliche Amministrazioni, garantire maggiore certezza e qualità al dato anagrafico, semplificare le operazioni di cambio di residenza, emigrazioni, immigrazioni, censimenti, e molto altro ancora. Da oggi non sarà più necessario recarsi al proprio comune di residenza per ottenere un certificato, ma lo si potrà fare in uno qualsiasi degli aderenti all’ANPR. Si ridurranno pertanto gli errori e i tempi della burocrazia, per i cittadini, le aziende che per la stessa Pubblica Amministrazione.

"E' un ulteriore passo - dichiara il vicesindaco con delega all'informatizzazione Roberto Corai - che abbiamo realizzato, dopo l'implementazione del nuovo portale dei servizi comunali, dei canali di comunicazione diretta come Whatsapp e Telegram, dei social network, verso l'obiettivo di una sempre maggiore semplificazione e digitalizzazione del comune di Fiume Veneto . Siamo tra i comuni, della gestione informatica di Insiel SpA, tra i più popolosi in Regione Friuli Venezia Giulia ad effettuare la migrazione verso l’anagrafe digitale. Un ringraziamento particolare va al nostro ufficio anagrafe che ha consentito l’ottima riuscita di un’operazione che nascondeva parecchie insidie.”