null Approvato il Rendiconto Comunale 2020
01 giugno 2021

Approvato il Rendiconto Comunale 2020

Il consiglio comunale di Fiume Veneto, durante la seduta del 31 maggio, ha approvato il bilancio consuntivo 2020.

“Il 2020 – dichiara Michele Cieol, assessore al bilancio - è stato un anno particolarmente complesso ed anomalo, dal punto di vista della gestione finanziaria dell’Ente Comunale. Garantendo tutti i servizi essenziali, siamo riusciti a assorbire la gran parte dei costi aggiuntivi che il Covid ha imposto, oltre alla riduzione delle entrate dovute sia alla contrazione dell’economia, che al blocco delle attività produttive.

Il risultato della gestione di competenza dell’anno registra un avanzo di circa € 1.100.000 a cui si sommano la rimanenza della gestione 2019 e il saldo dei residui, per un avanzo libero complessivo di circa € 2.200.000, in larga parte già assegnati, durante la medesima seduta, a finanziare manutenzioni straordinarie del patrimonio ed opere pubbliche.

L’indebitamento del comune nel 2020 si è ridotto considerevolmente, grazie a un’operazione straordinaria di chiusura di due mutui ventennali: il capitale residuo ancora da rimborsare scende per la prima volta dopo oltre dieci anni al di sotto della soglia dei 10 milioni di euro. Attraverso il regolare rimborso dei prestiti ed alcune operazioni straordinarie, nel primo triennio dell’amministrazione Canton, il debito è stato ridotto di circa un terzo. Il debito pro-capite per ogni residente fiumano scende dagli € 1.249 di inizio 2018 agli € 847 di fine 2020. Tale importante risultato è stato ottenuto nonostante la riduzione di alcune imposte – come l’addizionale IRPEF – e una notevole iniezione di risorse nel piano degli investimenti che nel 2021-23 raggiuge l’importo di quasi 15 milioni di euro.

Per quanto riguarda il Fondo Covid, risorse che il Ministero dell’Economia ha assegnato ai comuni per attutire gli effetti della pandemia sui bilanci degli enti locali, il saldo tra le minori entrate, le minori spese e i maggiori oneri strettamente collegati all’emergenza sanitaria, registra un saldo di €221.000.

In definitiva tratta di un bilancio molto positivo, viste le premesse, il cui risultato – conclude Cieol - ci permetterà di proseguire con il finanziamento delle opere pubbliche e delle manutenzioni secondo la pianificazione, di poter affrontare il 2021 con minori apprensioni, di poter sostenere imprese, famiglie e scuole paritarie, con l’auspicio di tornare a un periodo di stabilità che ci permetta di riprendere il percorso di ottimizzazione delle spese e di riduzione progressiva delle tasse e del debito, percorso che avevamo iniziato a intraprendere già nel 2018.”