null Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro
28 aprile 2021

Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro

Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro

Il 28 aprile di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro, istituita nel 2003 dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO/BIT). Ha lo scopo sensibilizzare sull’importanza della prevenzione degli infortuni nei luoghi di lavoro e delle malattie professionali, sulla necessità di un impegno collettivo per la creazione e la promozione della cultura della sicurezza e della salute sul lavoro.

Ogni anno in Italia si registrano circa 600.000 denunce di infortuni sul lavoro, in oltre 1.000 casi con conseguenze mortali, mentre circa 60.000 sono le denunce attinenti a patologie professionali.

Nel 2021 il 28 aprile sarà focalizzato sulle strategie per rafforzare la resilienza dei sistemi nazionali di salute e sicurezza sul lavoro (SSL), per affrontare la crisi attuale e quelle future, a partire dalle lezioni apprese nel contesto della pandemia.

“Le condizioni di lavoro sicure e salubri – dichiara l’assessore Michele Cieol - sono fondamentali per poter garantire il lavoro dignitoso. Dal 2008, anno di introduzione del decreto legislativo 81/2008, Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, innovativo rispetto alla normativa precedente, si è potuto compiere un considerevole passo avanti, sia dal punto di vista dei datori di lavoro, che dei lavoratori. Il lavoro in sicurezza, infatti, è il risultato di una sinergia che unisce i doveri dell’imprenditore con quelli del lavoratore. La sicurezza sui luoghi di lavoro è ormai parte integrante della quotidiana gestione delle organizzazioni, anche oltre gli obblighi normativi. La casualità e la fortuna, il ‘abbiamo sempre fatto così’ non possono essere annoverati tra le strategie per la gestione del rischio di infortuni o malattie professionali.

Anche per questo motivo, in collaborazione con il Servizio di Prevenzione e Protezione affidato alla Fabris Securitas srl di Pordenone, il comune di Fiume Veneto è in procinto di implementare al proprio interno un Sistema di Gestione della Sicurezza sul Lavoro (SGSL) basato sulle linee guida UNI-INAIL. Realizzate da un gruppo di lavoro costituito da organizzazioni sindacali, datoriali e di normazione, queste Linee Guida definiscono le modalità per individuare, all'interno della struttura organizzativa, le responsabilità, le procedure, i processi e le risorse per la realizzazione della politica di prevenzione, nel rispetto delle norme di salute e sicurezza vigenti.

Applicare un sistema di gestione significa adottare regole organizzative, finalizzate a garantire il raggiungimento degli obiettivi di salute e sicurezza sul lavoro, attraverso la massimizzazione dei benefici e la riduzione dei rischi.”