null Lavori di adeguamento e riqualificazione dei cimiteri del capoluogo e delle frazioni.
24 maggio 2021

Lavori di adeguamento e riqualificazione dei cimiteri del capoluogo e delle frazioni.

Con il piano triennale 2021-2023 il comune di Fiume Veneto ha in previsione nuovi importanti lavori di adeguamento e riqualificazione dei cimiteri del capoluogo e delle frazioni.

“Nel 2018 – dichiara il vicesindaco Roberto Corai - la situazione dei cimiteri del comune di Fiume Veneto era a dir poco preoccupante, conseguenza di oltre dieci anni di mancata pianificazione degli interventi necessari a garantire gli standard minimi per le manutenzioni straordinarie, gli adeguamenti alle norme igienico sanitarie e degli spazi disponibili. Le strutture di Praturlone e quella del capoluogo presentavano loculi liberi quasi esauriti mentre l’ente non disponeva né di un piano cimiteriale, né un regolamento di polizia mortuaria aggiornati, di fatto strumenti fondamentali per la stessa pianificazione.

Da subito abbiamo stanziato circa € 400.000 per la costruzione di una prima trance di nuovi loculi, oggi terminati e disponibili, a cui segue quest’anno un secondo ampliamento di pari importo. Sono stati investiti fondi per circa € 100.000 dedicati alle manutenzioni straordinarie e all’abbattimento di barriere architettoniche. Parallelamente abbiamo lavorato sul nuovo piano cimiteriale - già approvato dal Consiglio Comunale nel 2020 - e il nuovo regolamento di polizia mortuaria, in approvazione entro l’estate. Questi due strumenti permetteranno una gestione puntuale ed efficace delle strutture.

Nel 2021 verranno inoltre realizzate nuove celle ossario al cimitero del capoluogo (€ 60.000), per permettere la rotazione delle salme, mentre verranno investiti € 85.000 a Cimpello per la sistemazione dei campi di inumazione, per poter garantire la sepoltura con tale tecnica. L’adeguamento dei campi, intervento prescritto dall’azienda sanitaria, interesserà tutti i cimiteri del comune nel prossimo triennio.

E’ tra le priorità anche la sistemazione del camposanto di Pescincanna, che abbisogna di interventi di manutenzione straordinaria a causa di alcune infiltrazioni e della presenza di barriere architettoniche da eliminare. Con la prossima approvazione del regolamento, sarà possibile anche superare gli ostacoli per la realizzazione della tomba del Monsignor Marcuzzi, ricerca di una soluzione sulla quale ci siamo impegnati con i cittadini.

Con un importante investimento complessivo per oltre € 1.500.000 nel quinquennio, risorse che abbiamo ricercato nel bilancio comunale - conclude Corai - e una pianificazione pluriennale, riteniamo che entro il 2023 i cimiteri del comune di Fiume Veneto possano uscire definitivamente dall’emergenza garantendo ai nostri cari un tranquillo riposo.”