null Nuovo regolamento e tariffe 2020 della Tassa Rifiuti (TARI)
09 ottobre 2020

Nuovo regolamento e tariffe 2020 della Tassa Rifiuti (TARI)

Nuovo regolamento e tariffe 2020 della Tassa Rifiuti (TARI)

Il Consiglio Comunale di Fiume Veneto ha approvato lunedì 28 settembre il nuovo regolamento e le tariffe 2020 della Tassa Rifiuti (TARI), comprensive delle riduzioni a sostegno delle imprese a causa dell’emergenza sanitaria.

Entrano da quest’anno in vigore alcune disposizioni introdotte dalla legge n.205 del 2017, in particolare l’assegnazione all’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) delle funzioni di regolazione e controllo in materia di rifiuti urbani ed assimilati. Ciò significa che il costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti non sarà più soggetto al rapporto commerciale diretto tra il comune di Fiume Veneto e Ambiente Servizi spa, ma è ARERA ad approvare i piani economico-finanziari e stabilire, sulla base di complesse formule di calcolo, quanto gli enti locali dovranno riconoscere alla società.

“La conseguenza per il comune di Fiume Veneto – dichiara l’assessore al bilancio Michele Cieol – è un aumento complessivo di € 59.000 del costo della raccolta e smaltimento dei rifiuti, a parità di servizio rispetto all’anno precedente, conseguenti alle novità legislative introdotte nel 2017 dal governo Gentiloni.

Tra le altre, vengono confermate le agevolazioni del 30% sullo svuotamento del secco non riciclabile per i nuclei famigliari che hanno al loro interno bambini di età inferiore ai 3 anni - dal 2020, per snellire l’iter burocratico, applicata in maniera automatica - o soggetti incontinenti, del 30% sull’intera tariffa per i residenti con disabilità e dell’esenzione totale delle famiglie in condizioni di accertata indigenza, ovvero quando il nucleo è assistito in modo permanente dal Comune.

Per le utenze non domestiche è stato stabilito un importante abbattimento con l’ottica di sostenere le imprese insediate nel nostro territorio. In aggiunta alla riduzione del 25% della quota variabile stabilita da ARERA, il comune di Fiume Veneto ha deliberato, in particolare verso quei settori merceologici che hanno subito forti penalizzazioni a causa del COVID19 e per le chiusure imposte dal governo, un’ulteriore riduzione del 35% sulla quota fissa e variabile. Lo stanziamento complessivo di € 157.000, per metà finanziato con un contributo regionale e per metà da fondi comunali, consentirà un abbattimento fino al 50% delle bollette per le imprese più colpite dalla crisi economica in atto. La riduzione verrà calcolata automaticamente in bolletta senza necessità, da parte degli utenti, di dover provvedere ad adempimenti o richieste.”