null Schema di bilancio previsionale 2021 - triennio 2021-2023
11 febbraio 2021

Schema di bilancio previsionale 2021 - triennio 2021-2023

La giunta comunale di Fiume Veneto ha approvato lo schema di bilancio previsionale per l’anno 2021 e il triennio 2021-23.

“Quest'anno lo schema di bilancio previsionale, che verrà sottoposto all’approvazione del Consiglio Comunale nel mese di marzo, parte da una situazione 'anomala', rispetto alla consuetudine, a causa del COVID-19” - dichiara Michele Cieol, assessore al bilancio del Comune di Fiume Veneto.

“Le conseguenze derivanti dall’emergenza sanitaria ed economica in corso si traducono principalmente in diminuzioni di entrate e maggiori costi correnti.

Nello stilare il documento abbiamo innanzitutto dovuto tenere conto della probabile contrazione delle entrate tributarie, a causa delle chiusure delle attività e della diminuzione della base imponibile. In secondo luogo vanno registrati i maggiori costi dovuti principalmente al rispetto dei protocolli COVID-19, come le sanificazioni, la mensa scolastica, la vigilanza negli autobus per le scuole statali e quelle paritarie d’infanzia, l’acquisto di dispositivi di protezione individuale, oneri che, almeno in questa fase, il Comune dovrà finanziare con risorse proprie. Sono comunque stati confermati – in alcuni casi aumentati – gli stanziamenti a sostegno delle fasce deboli della popolazione.

La prima decisione importante riguarda il blocco di tutte le tariffe e le aliquote tributarie, mantenendole allineate all’epoca pre-covid, con il chiaro intento di non chiedere ulteriori sforzi alla cittadinanza, ricercando all’interno delle pieghe del bilancio quanto necessario per far quadrare i conti.

In secondo luogo crediamo sia importante immettere nell’economica risorse a sostegno di investimenti: il piano delle opere pubbliche approvato sfiorerà nel triennio i 15,2milioni di euro, di cui 8,9 milioni aggiuntivi rispetto ai cantieri già in corso d’opera, con prospettiva di ulteriori stanziamenti nel corso dell’anno. Gli investimenti pubblici – conclude Cieol – saranno fondamentali per la ripresa economica, sia a vantaggio delle imprese affidatarie, sia per il volano socio economico in termini di posti di lavoro ed indotto che sono in grado di generare nel territorio.”

Nelle prossime settimane verranno illustrati nel dettaglio i contenuti di un documento programmatico che sarà incentrato ad agevolare la ripresa post pandemia.