Corinavirus: riepilogo informazioni utili

Riepilogo sulle aperture, chiusure ed erogazione di servizi pubblici

Aggiornato al 24 febbraio 2021 -


A seguito dello stato emergenziale dovuto dalla pandemia da COVID-19, l’Italia è stata divisa in aree, a seconda del rischio da contagio: regioni bianche, gialle, arancioni, rosse, con misure differenti per area.

Il Friuli Venezia Giulia è attualmente in zona gialla.
 

DECRETO-LEGGE 14 gennaio 2021, n. 2 Ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e prevenzione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 e di svolgimento delle elezioni per l'anno 2021. (21G00002) (GU Serie Generale n.10 del 14-01-2021) in vigore dal 14/01/2021.

DECRETO-LEGGE 23 febbraio 2021, n. 15Ulteriori disposizioni urgenti in materia di spostamenti sul territorio nazionale per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. (21G00024) (GU Serie Generale n.45 del 23-02-2021)

DPCM del 14 gennaio 2021.

Ordinanza contingibile e urgente n.3/2021/PC il Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da SARS-CoV-2.

Ordinanza contingibile e urgente n.3/2021/PC il Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da SARS-CoV-2.

 

Dal 16 gennaio, indipendentemente dal colore della zona in cui ci si trovi, è possibile il rientro presso le seconde case, solo se comprovato da un titolo con data certa anteriore al 14 gennaio 2021. La casa deve essere abitata solo da persone appartenenti al nucleo familiare dell’avente titolo. Necessario presentare copia del titolo di godimento con data certa o, eventualmente, autocertificazione. La falsità di quanto dichiarato costituisce reato.

ZONA GIALLA

  • Chiusi teatri e cinema
  • Sempre aperte farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole
  • Autocertificazione sempre richiesta dalle 22:00 alle 05:00 (ore di coprifuoco) e per spostamenti verso altra Regione o Provincia Autonoma giustificati da motivi di salute, necessità o lavoro
  • Ristoranti aperti fino alle ore 18:00. Consegna a domicilio sempre consentita. Consentito asporto dalle 5:00 alle 22:00
  • Coprifuoco dalle 22:00 alle 5:00
  • Chiuse le università salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori
  • Mostre e musei aperti nei giorni feriali
  • Restano aperte le industrie ed i cantieri
  • Smart working ove possibile
  • Chiese aperte e funzioni religiose consentite nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal governo
  • Consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata (visite ad amici e parenti), all'interno della propria Regione, una sola volta al giorno fra le 5.00 e le 22.00, nei limiti di due persone. Sono esclusi dal conteggio minori di anni 14, disabili o non autosufficienti conviventi
  • Centri estetici aperti
  • Chiusi i centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi
  • Vietate feste al chiuso, sagre, fiere ed eventi analoghi
  • Ricongiungimento tra partner consentito presso il luogo corrispondente a quello di residenza, domicilio o abitazione della coppia, escluse seconde case e hotel (eventualmente anche in un'altra Regione)
  • Chiusi palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta salva l'erogazione di prestazioni riabilitative o terapeutiche. Restano aperti centri e circoli sportivi solo per attività sportiva di base all'aperto
  • Divieto di svolgimento delle attività sciistiche amatoriali fino al 5 marzo
  • Consentita assistenza a parenti o amici non autosufficienti, nel rispetto dei protocolli anti-covid
  • Negozi aperti
  • Didattica a distanza almeno al 50% e fino ad un massimo del 75% per le scuole superiori, salvo diversa ordinanza regionale
  • Novità
  • Fino al 27 Marzo sono vietati gli spostamenti in entrata ed in uscita tra Regioni diverse o Province Autonome. Sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione
  • Chiusi sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò
  • Bar, gelaterie e pasticcerie aperte fino alle ore 18:00. Consegna a domicilio sempre consentita. Vietato asporto dopo le 18:00 (per le attività identificate da codici ATECO 56.3 e ATECO 47.25)
  • All'interno della propria Regione, è fortemente raccomandato di non spostarsi, dalle 5:00 alle 22:00, salvo che per esigenze di lavoro, studio, salute, necessità e per usufruire di servizi non sospesi
  • Parrucchieri aperti
  • Capienza massima dei mezzi pubblici al 50%
  • Consentiti sport individuali all'aperto
  • Vietati sport di squadra amatoriali
  • Didattica in presenza con obbligo mascherina per scuole elementari e medie
  • Attenzione: per tutto quanto non diversamente specificato dalla precedente lista, valgono anche le seguenti restrizioni

ZONA BIANCA

  • Autocertificazione richiesta solo per spostamenti verso zone di altro colore
  • Nessun coprifuoco previsto
  • Mascherina obbligatoria all'aperto e in luoghi chiusi, tranne per bambini al di sotto dei 6 anni, durante attività sportiva, soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina
  • Vietati gli assembramenti

          

 

UFFICI COMUNALI

Aperti previo appuntamento e solamente nei casi in cui la richiesta non possa essere evasa a mezzo telefono o mail. L'accesso agli uffici deve avvenire nel rispetto delle disposizioni previste dalla normativa vigente in materia di prevenzione dal contagio COVID-19.

Sportello anagrafe tel. 0434 562233

Qui info dettagliate per Anagrafe e Servizi alle persone - Emergenza Covid-19.


STAZIONE DEI CARABINIERI

La locale Stazione dei Carabinieri sarà quotidianamente aperta al pubblico
dalle 08.00 alle 14.00.

UFFICIO POSTALE

Per info sui pagamenti delle pensioni: www.poste.it

TARI

Tutte le info qui.

IMU

Tutte le info qui.

IMPOSTA SULLA PUBBLICITA'

Sono state differite di due mesi le scadenze di pagamento delle rate trimestrali dell'imposta sulla pubblicità (nuove scadenze 31/08 e 30/11).

SUPPORTO ALLE FASCE DEBOLI

Dal 18 maggio il servizio di consegna a domicilio di spesa e farmaci svolto dalla Protezione Civile è sospeso.

BIBLIOTECA

Ai sensi del D.L. 2/2021 e dell'art. 1 c. 10 lett. r) del DPCM del 14.01.2021, il servizio di apertura al pubblico della biblioteca rimane sospeso fino al 30.04.2021, ovvero fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19.
 

Con Ordinanza Sindacale è attivo il servizio prestiti di libri della Biblioteca Comunale secondo le seguenti modalità:

  1. prenotazione da parte dell’utente, iscritto al servizio, di quanto d’interesse presente in Biblioteca quindi è escluso il prestito interbibliotecario, utilizzando il contatto telefonico al numero 0434 / 562207 o l’indirizzo e-mail biblioteca@comune.fiumeveneto.pn.it;
     
  2. ritiro, o riconsegna, di quanto richiesto esclusivamente su appuntamento, individuando i giorni dedicati nel lunedì e nel giovedì, su preciso orario e in ogni caso non oltre le ore18.00, debitamente scaglionato da un appuntamento all’altro, ove l’operatore si limita alla consegna all’esterno, senza che l’utente possa avere accesso ai locali; 
     
  3. la consegna del materiale è prevista brevi-manu, utilizzando apposite buste usa e  getta per il passaggio dei testi in prestito, la gestione degli stessi da parte del personale della Biblioteca Comunale avviene indossando dispositivi di protezione delle vie respiratorie nonché delle mani, con uso di guanti in lattice usa e getta;
     
  4. i libri riconsegnati continueranno ad osservare il periodo di quarantena prescritto prima di essere nuovamente disponibili per il prestito.

Si invita tutti gli interessati al rispetto delle norme di legge e dei protocolli in vigore, e successivi, volti alla tutela della salute propria e altrui e alla sicurezza degli ambienti, raccomandando non solo il rispetto delle disposizioni in essere, ma adottando ogni supplemento di attenzione possibile volto alla sicurezza propria e collettiva.

Tel. 0434 / 562207
E - Mail: biblioteca@comune.fiumeveneto.pn.it .


CIMITERI

Riapertura dal 01 maggio 2020, con i consueti orari di accesso al pubblico, nel rispetto delle misure prescritte dalla normativa nazionale e regionale in merito al contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, in particolare: il distanziamento reciproco tra le persone di almeno un metro.

PIAZZOLA ECOLOGICA

Dal 11 maggio 2020 è previsto il ripristino dell’ordinaria attività della piazzola ecologica di Cimpello, con i consueti orari di accesso e senza la necessità di un previo appuntamento, oltrechè nel rispetto delle disposizioni previste per il contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.
Per ulteriori info qui.

MERCATO

Dal 21 maggio 2020, nel rispetto delle misure prescritte dalla normativa nazionale e regionale in merito al contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, salvo proroghe o modifiche che si rendessero necessarie per sopravvenute ragioni di pubblico interesse, stante le restrizioni contenute dei disposti normativi, è stato adottato il seguente piano per il suo svolgimento:

- il mercato si svolge all'interno dell'area perimetrata, delimitata da transenne e/o nastro segnaletico, costituita dall’area centrale di Piazza A. Del Des.

- l'accesso all'area , sarà consentito attraverso unico varco di ingresso segnalato, dal quale si procederà all’interno dell’area con un percorso in un unico senso, fino al varco di uscita.

- è obbligatorio, sia da parte degli operatori che da parte dei clienti, l’uso delle protezioni delle vie respiratorie, fermi i casi di cui al punto 2 dell’Ordinanza del Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia n. 14/PC del 17 maggio 2020, e il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro in tutte le fasi dell’attività.

- è fatto divieto di assembramento, in particolare al varco di accesso al mercato, coloro che attendono di accedere all'area mercatale, nel rispetto della distanza interpersonale, dovranno ordinarsi in un'unica fila.

- obbligo di utilizzo di guanti “usa e getta” nelle attività di acquisto, particolarmente per l’acquisto di alimenti e bevande.

I singoli titolari di posteggio devono adottare le seguenti disposizioni:

  • pulizia e igienizzazione quotidiana delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di vendita;

  • uso delle mascherine, mentre l’uso dei guanti può essere sostituito da una igienizzazione frequente delle mani;

  • messa a disposizione della clientela di prodotti igienizzanti per le mani in ogni banco;

  • rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro;

  • in caso di vendita di abbigliamento: dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per scegliere in autonomia, toccandola, la merce.

Obbligo di confezionamento esclusivamente a opera del venditore.
 

GIARDINI E PARCHI PUBBLICI

Riaprono dal 04 maggio 2020, nel rispetto delle disposizioni previste dalla normativa nazionale e regionale in merito al contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.

Casette dell'acqua

A partire dal 04 maggio riaprono le casette dell'acqua, in modo graduale saranno riattivati tutti i distributori, il servizio sarà gratuito fino al 30 giugno.
Per ulteriori info qui.

Data di aggiornamento: 25.02.2021